Oncologia Morabito
Janssen Oncology
Novartis
OncoHub

Mantenimento continuativo con Bevacizumab con o senza Pemetrexed nel tumore al polmone non-a-piccole cellule non-squamoso in fase avanzata: studio COMPASS


I pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) hanno dimostrato di beneficiare della terapia di mantenimento.
Lo studio COMPASS ha valutato l'efficacia e la sicurezza di Bevacizumab ( Avastin ) con o senza Pemetrexed come continuazione della terapia di mantenimento dopo terapia di induzione con Carboplatino, Pemetrexed e Bevacizumab.

I pazienti con tumore NSCLC avanzato non-squamoso non-trattato senza delezione EGFR19 confermata o mutazione L858R hanno ricevuto una terapia di prima linea con Carboplatino area sotto la curva 6, Pemetrexed 500 mg/m2 e Bevacizumab 15 mg/kg una volta ogni 3 settimane per 4 cicli.

I pazienti senza progressione della malattia durante la terapia di induzione sono stati assegnati in modo casuale alla terapia di mantenimento con Pemetrexed 500 mg/m2 più Bevacizumab 15 mg/kg o Bevacizumab 15 mg/kg una volta ogni 3 settimane fino a progressione della malattia o tossicità inaccettabile.

L'endpoint primario era la sopravvivenza globale ( OS ) dopo assegnazione casuale.

Tra il 2010 e il 2015, 907 pazienti hanno ricevuto terapia di induzione. Di questi, 599 sono stati assegnati in modo casuale: 298 hanno ricevuto Pemetrexed più Bevacizumab e 301 hanno ricevuto Bevacizumab.

La sopravvivenza mediana globale è stata di 23.3 versus 19.6 mesi ( hazard ratio HR, 0.87; log-rank P=0.069 ).

Nel sottoinsieme EGFR wild-type, l'hazard ratio della sopravvivenza globale è stato pari a 0.82 ( log rank P=0.020 ).

La sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) mediana è stata pari a 5.7 vs 4.0 mesi ( HR, 0.67; log-rank P minore di 0.001 ).

I dati sulla sicurezza sono stati coerenti con i precedenti report sui regimi di trattamento.

In termini di endpoint primario di sopravvivenza globale, non sono stati osservati benefici statisticamente significativi; tuttavia, la sopravvivenza libera da progressione nella popolazione totale di pazienti e la sopravvivenza globale nei pazienti con EGFR wild-type è stata prolungata con l'aggiunta di Pemetrexed alla terapia di mantenimento con Bevacizumab. ( Xagena2020 )

Seto T et al, J Clin Oncol 2020; 38: 793-803

Pneumo2020 Onco2020 Farma2020


Indietro