Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumore Vescica
Tumori GenitoUrinari

Radioterapia versus chirurgia robotica transorale e dissezione del collo per carcinoma orofaringeo a cellule squamose: studio ORATOR


La chirurgia robotica transorale ( TORS ) con dissezione simultanea del collo ha soppiantato la radioterapia negli Stati Uniti come trattamento più comune per il carcinoma a cellule squamose orofaringeo ( OPSCC ), ma nessuno studio randomizzato ha confrontato queste modalità.
Sono state valutate le differenze nella qualità di vita ( QOL ) 1 anno dopo il trattamento.

Lo studio ORATOR era uno studio randomizzato, avviato in fase sperimentale, multicentrico, internazionale, in aperto, a gruppi paralleli, di fase 2.
I pazienti sono stati arruolati in sei ospedali in Canada e Australia.
Sono stati assegnati in modo casuale pazienti di età pari o superiore a 18 anni, con punteggi ECOG di 0-2 e con tumore OPSCC di tipo T1-T2, N0-2 ( 4 cm o meno ) alla radioterapia ( 70 Gy, con chemioterapia se N1-2 ) o alla chirurgia robotica TORS più dissezione del collo ( con o senza chemioradioterapia adiuvante, in base alla patologia ).

A seguito della stratificazione per stato p16, i pazienti sono stati randomizzati.

L'endpoint primario era la qualità di vita correlata alla deglutizione a 1 anno come stabilito utilizzando il punteggio della scala MDADI ( MD Anderson Dysphagia Inventory ), alimentato per rilevare un miglioramento di 10 punti ( cambiamento clinicamente significativo ) nel gruppo chirurgia robotica TORS più dissezione del collo.

Tra il 2012 e il 2017 sono stati assegnati in modo casuale 68 pazienti ( 34 per gruppo ).
Il follow-up mediano è stato di 25 mesi per il gruppo radioterapia e 29 mesi per il gruppo chirurgia robotica TORS più dissezione del collo.

I punteggi totali MDADI a 1 anno sono stati mediamente pari a 86.9 nel gruppo radioterapia versus 80.1 nel gruppo chirurgia TORS più dissezione del collo ( P=0.042 ).

Ci sono stati più casi di neutropenia ( 6 su 34 pazienti, 18%, vs nessuno su 34 ), perdita dell'udito ( 13, 38%, vs 5, 15% ) e acufene ( 12, 35%, vs 2, 6% ) riportati nel gruppo radioterapia rispetto al gruppo chirurgia TORS più dissezione del collo e più casi di trisma nel gruppo TORS più dissezione del collo ( 9, 26%, vs 1, 3% ).

Gli eventi avversi più comuni nel gruppo radioterapia sono stati disfagia ( n=6 ), perdita dell'udito ( n=6 ) e mucosite ( n=4 ), tutti di grado 3, e nel gruppo chirurgia robotica TORS più dissezione del collo, disfagia ( n=9, tutti di grado 3 ) e c'è stata una morte causata da sanguinamento dopo TORS.

I pazienti trattati con radioterapia hanno mostrato punteggi di qualità di vita superiori associati alla deglutizione 1 anno dopo il trattamento, sebbene la differenza non rappresentasse un cambiamento clinicamente significativo.
I modelli di tossicità differivano tra i gruppi.
I pazienti con carcinoma orofaringeo a cellule squamose devono essere informati su entrambe le opzioni di trattamento. ( Xagena2019 )

Nichols AC et al, Lancet Oncology 2019; 20: 1349-1359

Onco2019 Chiru2019 Oto2019



Indietro